guaraldi editore

Laboratory for a new book economy

Genere:Storia filosofia religione  anteprimaAnteprima
Autore:Roberto Valturio
Curatore:Franco Cardini, Paola Delbianco
Titolo:

Cofanetto "De Re Militari"

 

In un'elegante confezione regalo il Confanetto include l'edizione facsimilare del "De Re Militari" con allegata cartella contente la versione digitale in DVD delle due editio princeps del 1472, veronese e riminese, del codice Urb. lat. 281 del 1462 conservato alla Vaticana e la traduzione in volgare di Paolo Ramusio del 1483 (ISBN 8880492780); nonché il volume di Sagggi critici a cura di Paola Delbianco con introduzione di Franco Cardini (ISBN 8880492799).
(Su esplicita richiesta del collezionista potrà essere inserita in cofanetto la versione rilegata in mezza pelle, pelle o pergamena dell'edizione facsimilare personalizzata secondo le indicazioni del committente stesso tramite email. Solo queste edizioni particolari riportano la numerazione da 001 a 500.)

Redatto a Rimini tra il 1446 e il 1455 il "De Re Militari" è un trattato sull'arte bellica che dovette costituire un punto d'orgoglio per tutto il mondo culturale e scientifico della città romagnola e nello stesso tempo vantare un alto grado di rappresentatività presso le altre Signorie e Domini.
Il testo aveva sostanzialmente lo scopo di celebrare Sigismondo Pandolfo Malatesta come unico condottiero dei suoi tempi comparabile per virtù ai grandi uomini d'armi dell'antichità.
Il testo in realtà pare più attento al lessico che alla tecnica militare, volto a descrivere le doti del condottiero e l'importanza per lui di discipline quali la filosofia, la storia, l'astronomia, la conoscenza delle leggi.
Sia pure con la novità determinata dall'introduzione della polvere da sparo, l'opera si inserisce nella lunga tradizione della trattatistica militare che da sempre prestava molta attenzione alle macchine belliche, sia nel testo che nelle figure. Il pregio e la bellezza estetica di quest'opera sono legati all'ampio apparato illustrativo che ha tuttavia un valore più "esemplare" che tecnico, in certi casi risultando rappresentazioni di macchine dal funzionamento improbabile. Ma se è arbitrario pensare alle illustrazioni come a dei progetti reali (le figure hanno spesso non a caso una componente fantastica) non v'è dubbio che possono considerarsi le più dirette fonti di ispirazione delle celebri macchine leonardesche e della successiva tecnologia bellica.

La nuova edizione 2006 viene fornita ai collezionisti di tutto il mondo anche in edizione personalizzabile con numerazione romana da I a D.
Allegato all'opera un DVD contenente: (A) copia integrale dell'editio princeps 1472 conservata presso la Biblioteca Civica di Verona; (B) copia integrale dell'editio princeps 1472 conservata presso la Biblioteca Gambalunga di Rimini con tavole acquarellate di epoca successiva; (C) copia integrale della prima edizione in volgare con la traduzione del riminese Paolo Ramusio; (D) edizione integrale del codice Urb.Lat.281 (ca. 1465) presso la Biblioteca Apostolica Vaticana.
Un Pdf "nascosto" sotto le immagini della copia A consente la ricerca testuale di parole, ricorrenze e frasi lungo la totalità del testo, catturato con un programma apposito in OCR. L'intero testo può pertanto essere copiato e convertito in Word. Un progetto analogo sarà presto disponibile per la versione volgare del Ramusio (a cura di Piero Demarchi).


Guarda il video dell'intervista a Ermanno Olmi parte 1 - parte 2

 

Data di pubblicazione:

ottobre 2006

Pagine:

0

 
Dimensioni:

24 x 37 (cm)

Rilegatura:

cartonato

 
seleziona il formato