guaraldi editore

Laboratory for a new book economy

Genere:Psicologia/Psichiatria  anteprimaAnteprima
Autore:André Haim
Titolo:

I suicidi degli adolescenti

 

André Haim era un medico psichiatra impegnato in prima linea nella difficile battaglia per un rinnovamento delle strutture assistenziali: un medico, dunque, culturalmente maturato nel quotidiano confronto con i problemi politici e sociali che la sua attività pratica gli poneva; e maturato soprattutto dall'incontro vivificante con la psicoanalisi (incontro del resto obbligato per ogni psichiatra che voglia oggi uscire dal medioevo della psichiatria manicomiale). Il suo libro lascia pur sempre trasparire in filigrana il disegno dei «vecchi trattati» di medicina: definizione, eziologia, patogenesi, diagnosi, sintomatologia, decorso, terapia. Ma le sue pagine più belle e stimolanti sono precisamente quelle in cui propone una interpretazione psicodinamica dei fatti: quando, per esempio, analizza i motivi inconsci per cui gli adulti, specialisti compresi, tentano di negare con vari camuffamenti la realtà del suicidio degli adolescenti; o le pagine in cui «smonta» gli stereotipi interpretativi dell'adolescenza che gli adulti costruiscono e di cui gli adolescenti stessi finiscono per diventare le vittime inconsapevoli; o ancora la sua analisi del tabù della morte, delle interdizioni «pedagogiche» per tenerla nascosta, dei procedimenti magici per esorcizzarla. Un discorso di ampio respiro, dunque, che di volta in volta si arricchisce di interpretazioni psicoanalitiche chiarificatrici, di analisi critiche condotte soprattutto con estrema onestà e lucidità. Con quest'opera gli specialisti vedranno colmata una vistosa lacuna della letteratura: tanto grossa da apparire non accidentale, come sembra ipotizzare lo stesso André Haim. E ancora più stimolante questo libro risulterà per i giovani ai quali in definitiva è rivolto, come guida a una chiara e oggettiva presa di coscienza di un problema che troppo a lungo è stato «rimosso» dalla coscienza dell'adulto: il quale non accetterà mai di aver contribuito a costruire una società «suicidogena».

Data di pubblicazione:

febbraio 1973

Pagine:

271

 
Rilegatura:

brossurato

 
seleziona il formato