guaraldi editore

Laboratory for a new book economy

Genere:Arte musica spettacolo  anteprimaAnteprima
Autore:Claudio Carabba, Adriano Aprà
Titolo:

Neoralismo d' appendice

Sottotitolo:

Per un dibattito sul cinema popolare: il caso Matarazzo

 

Dopo trent'anni di pubblico disprezzo e di citazioni ingiuriose, i film di Raffaello Matarazzo, con in testa la gloriosa trilogia Tormento - Catene - Figli di nessuno, portabandiera del cinema fotoromanzante, vengono inopinatamente riscoperti da giovani critici agguerriti, che dedicano loro rassegne e cicli monografici nei circuiti d'essai. E' solo lo scoppio di una moda un po' off, o l'inizio di un nuovo bilancio, che superando il criterio del film «bello» e da salvare, getta le basi per una storia del cinema italiano da riscrivere quasi da capo? E' ancora troppo presto per dare risposte definitive.
Qui ci si limita ad abbozzare un approccio attorno al problema del «neorealismo d'appendice», con due interventi che salgono lungo versanti opposti. Da una parte un'analisi in negativo della funzione per così dire sociale svolta dal cinema «alla Matarazzo» negli anni quaranta-cinquanta, non senza uno stretto rapporto con la fiorente industria del fotoromanzo a fumetti. Dall'altra una lettura più interna dei singoli pezzi, sorretta da una irrispettosa ipotesi di fondo: che insomma, in definitiva, Matarazzo e Visconti, Gallone e De Sica, furono sempre, nella loro diversità, compagni di strada, impegnati nello stesso mestiere.

Pagine:

0

 
Rilegatura:

brossurato

 
seleziona il formato