guaraldi editore

Laboratory for a new book economy

Genere:Psicologia/Psichiatria  anteprimaAnteprima
Autore:Sergio Boria
Titolo:

Il ricordo inventato che noi siamo

 

L’idea più diffusa è che il senso d’identità personale e la memoria si formino dentro l’individuo e lì poi restino come qualcosa di privato, solido, stabile nel tempo, e quindi difficile da cambiare.
Questo saggio vuole al contrario aiutare il lettore a considerare sia il proprio senso d’identità che i propri ricordi come esperienze emergenti dall’incessante flusso di relazioni umane a cui partecipa. Quello che sentiamo e che crediamo di essere, e ciò che ricordiamo della nostra vita sono cioè definiti, orientati, canalizzati, modellati, dal modo in cui partecipiamo ai nostri contesti sociali. Si può allora affermare che il senso d’identità è alimentato dal racconto che di noi costruiamo insieme agli altri, e che entrambi sono in costante evoluzione.

La collana I Quaderni della Complessità, nata per iniziativa di Dedalo 97, in collaborazione con Aiems, intende rappresentare un momento di divulgazione e di riflessione sulla complessità e sull’approccio sistemico. Raccoglie conversazioni tenute nell’ambito delle diverse edizioni del Festival della Complessità e contributi di associazioni, enti e di quanti si riconoscono nel pensiero complesso.

Note:

Collana: I Quaderni della Complessità N°1

Data di pubblicazione:

giugno 2012

Pagine:

42

 
Dimensioni:

12 x 17 (cm)

Rilegatura:

brossurato

 
seleziona il formato
  • Carta(9788880496007)8,00 €
  • PDF(9788880496014)1,99 €